Voceantica.com

Collezionismo e recensioni sull'opera lirica

G.PUCCINI emozione, e magia del posto.

E’ una sera di fine ottobre, quasi sempre esco per una passeggiata in compagnia di Buddy il mio fido !!, la pioggia ha cessato da poco, l’aria è molto umida, via Tosca, dove abito dista poche decine di metri dall’incrocio con il viale alberato che porta alla terrazza sul lago. Il vento insistente mi segue rumoreggiando, la strada che mi accingo a percorrere è coperta in molti punti da foglie bagnate, in questo tratto incrocio pochissime persone. Viaggiare nel centro del viale senza nessuno che passi, le luci gialle, il silenzio, da lì a poco mi trovo davanti alla dimora dove giace il ”MAESTRO” , sono solo, guardo la scritta sul marmo affisso sull’esterno della Villa, all’improvviso sale nella mia mente una romanza “Tu che di gel sei cinta” che !! EMOZIONE !! mi volto, vedo il lago di Massaciuccoli increspato, sento chiaramente il battere sulla sponda dove sono ancorate le imbarcazioni, le luci delle colline che sono sullo sfondo, il porticciolo, il nuovo Gran Teatro, il Parco della Musica, la Villa Orlando, questa ambientazione, è nient’altro che MAGIA !!

2 Reponses

  1. Da MARCO — 11 maggio 2010 @22:21

    HAI DESCRITTO CON PAROLE ALTAMENTE EVOCATIVE DELLE SENSAZIONI CHE MI SEMBRA DI PROVARE ANCHE IO LEGGENDO LE TUE RIGHE!
    QUEL VIALE ALBERATO CHE TI PORTA ALLA DIMORA DEL MAESTRO LA PIAZZA IL LAGO IL VENTO TUTTO CI RIPORTA ALLA SUA MUSICA E ALLE SUE MELODIE ETERNE

  2. Da danilo — 2 giugno 2010 @15:01

    CREDIMI MARCO NON OCCORRE GIRARE IL MONDO, SE IL MONDO E’ VICINO A DOVE ABITI, QUELLA SERA E’ STATO COSI’ !!!!! SALUTI DANILO.

Leave a Reply