Voceantica.com

Collezionismo e recensioni sull'opera lirica

Un brano riesce per un attimo a comunicare gioia, ad un grande dolore !

Si, proprio così, un amico meridionale alcuni giorni or sono, mi ha chiamato per sapere se avevo il disco 78 giri in cui B.Gigli interpreta il brano “Musica proibita” di Gastaldon (Vorrei baciar i tuoi capelli neri….), e mi ha detto che un signore che conosce lo cercava, per farlo ascoltare alla propria moglie gravemente malata, il mio amico metterà a disposizione il grammofono d’epoca, io il disco, ma, l’aspetto più toccante e umano, è il DONO !!! che questo SIGNORE consegna per pochi minuti, “un attimo di gioia, ad un grande dolore”.

11 Reponses

  1. Da Giuseppe — 9 dicembre 2009 @15:55

    …leggo l’articolo…dell’amico Danilo conosciuto da poco ma che io sento molto vicino ed è come se lo conoscessi da tanto tempo…è proprio vero le passioni accomunano le persone…ed abbattono le barriere ed il pragmatismo dell’uomo….l’amico Danilo mi ha già inviato il disco senza conoscermi e senza alcuna forma di pagamento….io non posso che ringraziarlo calorosamente ed essere felice e commosso di conoscere al più presto questo simpaticissimo “toscanaccio” …grazie di cuore veramente….
    Giuseppe Nicolò
    Reggio Calabria

  2. Da MARCO — 11 maggio 2010 @22:30

    CERTO SICURAMENTE LA SOLA VOCE DI GIGLI è GIà DI PER Sè QUALCOSA DI TERAPEUTICO, DIREI QUASI CHE CI AVVIVìCINA A DIO.
    LA DOLCEZZA DEL SUO CANTO è QULACOSA CHE NON SI DESCRIVE A PAROLE MA ARRIVA DIRETTAMENTE AL CUORE.

  3. Da MARCO — 13 maggio 2010 @22:27

    Caro Danilo,
    A PROPOSITO DI GRANDI VOCI mi sarebbe di grande interesse un tuo parere sul tenore BRUNO LANDI da me recentemente scoperto e che mi ha lasciato a bocca aperta per come si potesse cantare il Duca di Mantova dal vivo al met negli anni 40 in maniera MODERNA e direi eccezionale-voce solo apparentemente leggera la sua, credo-
    saluti

  4. Da MARCO — 22 maggio 2010 @18:40

    GIGLI è UN ALTRO DI QUEI GRANDI DI FRONTE AI QUALI è DOVEROSO PROSTRARCI . ASSOLUTO FENOMENO.
    LE INCISIONI CHE CI HA LASCIATO SONO UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER CHIUNQUE SI AVVICINI AL CANTO NESSUN CANTANTE PUò PRESCINDERE DA QUESTO MODELLO ETERNO DI PERFEZIONE. NON C’è UNA SOLA NOTA IN LUI CHE POSSA DIRSI SEMPLICEMENTE MENO BELLA. IL SUO CANTO SGORGAVA SPONTANEO CON UNA DOLCEZZA SENZA EGUALI. IL SUO SOGNO DALLA MANON ED O PARADISO SONO DAVVERO PRODIGIOSI!!
    GRAZIE MAESTRO GIGLI!

  5. Da MARCO — 22 maggio 2010 @18:40

    GIGLI è UN ALTRO DI QUEI GRANDI DI FRONTE AI QUALI è DOVEROSO PROSTRARCI . ASSOLUTO FENOMENO.
    LE INCISIONI CHE CI HA LASCIATO SONO UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER CHIUNQUE SI AVVICINI AL CANTO NESSUN CANTANTE PUò PRESCINDERE DA QUESTO MODELLO ETERNO DI PERFEZIONE. NON C’è UNA SOLA NOTA IN LUI CHE POSSA DIRSI SEMPLICEMENTE MENO BELLA. IL SUO CANTO SGORGAVA SPONTANEO CON UNA DOLCEZZA SENZA EGUALI. IL SUO SOGNO DALLA MANON ED O PARADISO SONO DAVVERO PRODIGIOSI!!
    GRAZIE MAESTRO GIGLI!

  6. Da danilo — 2 giugno 2010 @14:58

    UNA TESI ESTREMA, MA RENDE CHIARO QUELLO CHE B.GIGLI E’ STATO, UN CANTORE !!!!!!!!! PER ECCELLENZA !!!!!!!!!!!!! COME PRIMA DI ME QUALCUNO SCRISSE: GIGLI E’ LA VOCE !!!!! SALUTI DANILO.

  7. Da danilo — 2 giugno 2010 @15:37

    CONOSCO LA VOCE DI B.LANDI, E’ SECONDO ME UNA VOCE DI TENORE LIRICO LEGGERO, CANTA CON MOLTO GUSTO E MUSICALITA’, OTTIMI GLI ACUTI, FRASEGGIA CON ELEGANZA, IL COLORE E’ DI QUALITA’, UN TENORE INTELLIGENTE CHE HA CANTATO PER PIU’ DI 30 ANNI NEI PIU’ IMPORTANTI TEATRI DEL MONDO, CON I DIRETTORI PIU’ ACCLAMATI, E ARTISTI DI LIVELLO MONDIALE, PENSATE Al SUO DEBUTTO IN RIGOLETTO NEL 1938 AL METROPOLITAN DI NEW YORK CON A FIANCO C.TAGLIABUE, B.SAYAO, E.PINZA, (si salvi chi può) !!! SAPPI CHE HO UN DISCO 78 GIRI NON EDITO DOVE LANDI CANTA IL DUETTO DALL’AMICO FRITZ CON IL SOPRANO IDA PORCINAI, CREDIMI CHE BRAVO !!!. SALUTI DANILO.

  8. Da danilo — 2 giugno 2010 @16:48

    PER BENIAMINO GIGLI DESCRIVERE LA SUA !!! SOAVE !!! VOCE, E LE SUE !!! MIRABILI !!! INTERPRETAZIONI CREDIMI E’ UN IMPRESA, NON TANTO PER LA DIFFICOLTA’ DELLA DESCRIZIONE, MA IN QUANTO OGNI AVVENIMENTO DOVE LUI E’ NELLA AUREOLA, DIVENTA UN RACCONTO COMPLESSO, DOVE OGNI DETTAGLIO E’ STORIA !!! DEVI SAPERE CHE BENIAMINO GIGLI HA CANTATO CIRCA 1750 RAPPRESENTAZIONI, DI CUI UNA GRANDE QUANTITA’ CON VARI BIS, INOLTRE IN NUMEROSE RECITE ALLA FINE DI OGNUNA, IL DIRETTORE D’ORCHESTRA SALIVA SUL PALCOSCENICO, E AL PIANOFORTE ACCOMPAGNAVA IL !!! CANTORE !!! PER 5.6.7 TRA BRANI OPERISTICI, CANZONI ALLORA MOLTO IN VOGA COMPRESE QUELLE STRAORDINARIE NAPOLETANE. NEL 1950 IN UN RECITA DI LOHENGRIN AL TEATRO G.VERDI DI TRIESTE CON 38 DI FEBBRE, HA MANDATO IL PUBBLICO IN DELIRIO, RITORNATO IN ALBERGO E’ STATO DI NUOVO ACCLAMATO, A QUESTO PUNTO E’ ANDATO SUL BALCONE DELLA SUA CAMERA E’ DI NUOVO A CANTATO, FACENDO IMPAZZIRE IL PUBBLICO PRATICAMENTE SULLA STRADA. A QUESTE RECITE VANNO SOMMATI CIRCA 1850 CONCERTI, E QUELLI ERANO CONCERTI !!!! DA 20 A 30 TRA ARIE OPERISTICHE, CANZONI, E ARIE DA SALOTTO, ANCHE IN QUESTO CASO I BIS ERANO ALL’ORDINE DEL GIORNO. PER FINIRE QUESTO MIO PRIMO RACCONTO, AGGIUNGO L’INCISIONE DI SVARIATI CENTINAIA DISCHI 78 GIRI, IN ULTIMO TANTI FILM DOVE DI NUOVO LO TROVIAMO A CANTARE. COSA SI PUO’ AGGIUNGERE MARCO !!!!!! SI DIMENTICAVO, SALUTI DANILO.

  9. Da MARCO — 13 giugno 2010 @18:42

    EH Sì DAVVERO INARRIVABILE…..NEANCHE CARUSO CHE PURE è IL PIù GRANDE ….GLI TIENE DIETRO QUANTO A DENSITà DI RECITE E CONCERTI….MA LA TECNICA DI GIGLI ERA IMPAREGGIABILE SPECIE PER QUANTO CONCERNE LE NOTE DI PASSAGGIO E SPECIE NEI PRIMI ANNI FINO ALMENO AL 34 36 ERA UNA MACCHINA INFALLIBILE DOPO COMINCIò AD APRIRE UN POCO MA LA SOSTANZA NON CAMBIA GRAZIE AL FAVOLOSO APPOGGIO POTEVA PERMETTERSELO E I RISULTATI ERANO FORSE ANCORA PIù AFFASCINANTI…LO INVIDIO E LO ASCOLTO TUTTI I GIORNI PIù DI CARUSO!!!E DI CORELLI!!!
    UN CARO SALUTO!!
    MARCO

  10. Da MARCO — 13 giugno 2010 @20:05

    MEMORABILE IL SUO SENZA NISCIUNO…TANTO PER PARLARE DI CANZONI NAPOLETANE!!!
    GRANDE GIGLI!!!

  11. Da MARCO — 14 giugno 2010 @15:57

    GIGLI VA ASCOLTATO ANCHE NEL REPERTORIO VERISTA DOVE HA LASCIATO ESEMPI DI NOBILTà E PERFEZIONI STILISTICHE SENZA EGUALI…VEDI L’ESECUZIONE DELLA SUA SICILIANA O ANCHE DEL RIDI PAGLIACCIO, SONO AMMIREVOLI CANTATE CON GUSTO E BELLEZZA SUPREMA DI EMISSIONE, MA ANCHE LA SUA LODOLETTA E LA SERENATA DALL’IRIS SONO ECCELLENTI.
    IN PARTICOLARE IN IRIS SFOGGIA UNA PERFEZIONE ASSOLUTA SPECIE SE NE ASCOLTIAMO L’INCISIONE DEL PERIODO ACUSTICO.

Leave a Reply